Lago di Garda: dolce mare del nord

Lago di Garda

Tra Lombardia, Veneto e Trentino un immenso specchio d’acqua dolce. Meta alla portata di tutti per weekend divertenti o intere vacanze. Vietato annoiarsi.

Il Lago di Garda, un vero tesoro per chi vive nella Pianura Padana e nelle città della Lombardia e del Veneto occidentale. In pochi minuti hai a disposizione un vero e proprio mare. Certo, manca il profumo della salsedine che trovi a centinaia di chilometri di distanza. Ma il clima è già mediterraneo: ulivi e agrumi come in Liguria, luoghi di divertimento come in Romagna, città ricche di storia come in Veneto… Campeggi numerosi come nelle migliori località costiere con questa vocazione turistica. In estate il Lago di Garda fa il pienone: olandesi, austriaci, tedeschi prendono d’assalto le piazzole dei campeggi, increduli del fatto che già ai piedi delle Alpi ci sia un luogo così, con pizza e birra proposta a ogni angolo, con Venezia, Milano, Mantova a due passi, con il sole praticamente garantito per tutto l’arco della vacanza. I campeggiatori di quest’area geografica sono ancora più fortunati. Possono considerare la permanenza al lago per intere stagioni. Finita la scuola una parte della famiglia può portare la caravan al lago e godersi l’estate in attesa di agosto, quando si riaggancia per fare il viaggio “vero”. Una ipotesi come tante. Di sicuro il Lago di Garda ci regala tesori preziosi. E non stiamo parlando solo di Gardaland, il parco divertimenti tra i più celebri d’Europa…

Lago di Garda: la sponda occidentale

Scorcio sul lagoA segnare il confine settentrionale tra il Trentino e la Lombardia è il paese di Limone sul Garda, un piccolo borgo rimasto isolato dal resto del mondo fino agli anni quaranta. Qui i rinomati agrumi crescono rigogliosi, protetti durante l’inverno da caratteristiche serre, le limonaie, con struttura in mattoni e ampie vetrate che si integrano perfettamente con il paesaggio circostante.
Il tratto di strada che scende verso sud è caratterizzata da gallerie, alcune risalenti ad un centinaio d’anni fa, che portano fino al paese di Gargnano, il cui piccolo centro si presenta come un caratteristico borgo di pescatori, rimasto pressoché intatto nei secoli, quando era parte della Repubblica di Venezia, come ricordano le tipiche finestre di molti edifici che si affacciano direttamente sul lago.
Dalla vicina frazione di Bogliaco ogni anno, a settembre, parte la più importante e suggestiva regata velica lacustre italiana, la Centomiglia, che vede tra i partecipanti ad ogni edizione nomi storici e noti del mondo della vela. Non si può passare da qui, infine, senza aver dato un’occhiata a Villa Bettoni e al suo giardino all’italiana che si affaccia direttamente sulla strada principale.
Il tratto della gardesana che porta al paese di Toscolano Maderno regala scorci e panoramici unici, con le sue luci differenti in ogni momento della giornata. Nel secolo passato, in questa zona, si è particolarmente sviluppata l’industria cartiera, soprattutto all’interno della valle del torrente Toscolano, dove sorge tra l’altro oggi un interessante Museo della Carta. Da questa zona, costellata di uliveti, è infine possibile partire per piacevoli passeggiate a piedi verso le cime vicine, come il monte Pizzoccolo, decantato anche da Giusuè Carducci in una delle sue odi e dalla cui vetta è possibile ammirare tutto il lago e il territorio circostante. Dal porto di Maderno partono inoltre i traghetti che lo collegano alla sponda veronese.
Il borgo di Gardone Riviera deve la sua fama soprattutto a Gabriele d’Annunzio, che ne fece il suo luogo di ritiro e residenza dando vita al Vittoriale degli Italiani, un complesso di edifici oggi diventati un museo che racconta la vita del Vate, ma anche la storia dell’Italia di quel periodo. Sul palcoscenico del suggestivo anfiteatro all’aperto ogni anno vengono proposti spettacoli di prosa e balletto, la cui naturale scenografia è fornita dal lago stesso che fa da sfondo alla struttura. Passeggiando tra le vie del centro del paese si intuiscono però anche i fasti vissuti nell’Ottocento, quando Gardone era tra i luoghi di villeggiatura più rinomati ed esclusivi dell’epoca, come il Grand Hotel, prima struttura turistica costruita sul Lago di Garda nel 1884, che ha ospitato tra gli altri Churchill e re Giorgio di Sassonia.
Forse il centro più importante di questa costa è però oggi il paese di Salò, capitale della Magnifica Patria durante l’epoca della dominazione veneta. Eleganti i palazzi e il Duomo conserva tele preziose.
Proseguendo lungo la strada che costeggia il lago in direzione di Desenzano si incontra il paese di San Felice del Benaco, con la sua frazione di Portese, tipico borgo di pescatori con un caratteristico porticciolo. Partendo da questa località è possibile effettuare numerose escursioni alla scoperta di piccole frazioni, come quella di Cisano, o di paesaggi suggestivi come la vista offerta dal promontorio di San Fermo, dove peraltro sorge una deliziosa chiesetta immersa nel verde. Proprio di fronte a questa zona sorge l’Isola di Garda. Poco lontano sorge un’altra isola, seconda per grandezza, l’isola di San Biagio, meglio nota come Isola dei Conigli, raggiungibile anche a piedi nei periodi in cui si abbassa il livello dell’acqua del lago.
Proseguendo lungo questa strada si incontra il paese di Manerba del Garda, il cui territorio è ricoperto da uliveti e vigneti. Particolarmente interessante qui è il Parco della Rocca, un promontorio a picco sul lago, una terrazza da cui si può ammirare uno spettacolo mozzafiato. La Rocca di Manerba è anche celebre per la sua grandissima varietà di piante e fiori qui presente.
Il paese di Moniga accoglie il visitatore con la sua possente cinta muraria che racchiude un piccolo borgo perfettamente conservato. Sulle colline retrostanti sorgono paesi e frazioni, ognuno con il suo castello o la sua fortificazione, come Padenghe, le cui torri del castello medievale posto a guardia sopra la cima di un colle, possono essere ammirate anche dal lago. Moniga, inoltre, è conosciuta come Città del vino, grazie soprattutto alla produzione di un vino rosato, detto Chiaretto.

Villa romana a Desenzano
Villa romana a Desenzano

Costeggiando il lago si raggiunge la cittadina di Desenzano, con il suo piacevole porticciolo e la centrale Piazza Malvezzi, entrambi contornati da edifici che ricordano la lunga dominazione veneziana. Da visitare anche la Villa Romana, risalente al primo secolo avanti Cristo, impreziosita da suggestivi mosaici. Di epoca medievale è invece il Castello che domina il territorio dall’alto, mentre il Duomo, tra le altre cose, conserva una tela del Tiepolo raffigurante l’Ultima Cena.
Protesa su un lembo di quattro chilometri nelle acque del Lago di Garda incontriamo, infine, la città di Sirmione, che tanto ha incantato poeti ed artisti di ogni epoca. Provenendo dalla strada ci accoglie il Castello, un possente maniero di epoca scaligera con torri merlate, totalmente circondato dalle acque e al cui interno si accede attraversando un ponte levatoio. Il centro pedonale del paese racchiude piacevoli scorci tra le strade e i vicoli che portano sulla riva orientale del lago, da cui parte una piacevole passeggiata fino a giungere all’estremità opposta, dove sorge l’antica villa romana conosciuta come Grotte di Catullo, una delle maggiori attrazioni archeologiche del nord Italia risalente a quell’epoca, con un’estensione di circa ventimila metri quadrati.

Castello Scaligero di Sirmione
Castello Scaligero di Sirmione

Parchi divertimento per tutti

Attorno al paese di Lazise, sulla sponda veronese del lago, per la gioia dei bambini si trova la più alta concentrazione di parchi a tema di tutta Italia.
A Gardaland, il parco divertimenti più grande d’Italia, potrete scendere con un gommone dalle rapide del “Jungle Rapids”, diventare un corsaro sul grande galeone dei sette mari, scendere agli “Inferis” per affrontare terribili presenze diaboliche, entrare nella “Casa pazza” dove tutto è sotto sopra; un giorno solo in questo parco non basta per provare tutte le attrazioni.
Accanto sorge il gigantesco acquario con 37 vasche, dove vi aspetta un tunnel sottomarino trasparente che vi farà credere di essere immersi nell’oceano tra spugne, coralli, pesci martello e squali pericolosi.
Se siete amanti di Hollywood, allora non perdetevi Movieland Park, il nuovo parco a tema dedicato al mondo del cinema e agli effetti speciali, all’interno di CanevaWorld. Qui vedrete Rambo sul set d’azione e nel Sottomarino Simulatore farete battaglie in profondità. Di sera CanevaWorld offre altrettante attrazioni: nel Medieval Times mangerete pietanze a tema medievale tra duelli di cavalieri e nel Rock Star Restaurant vi ritroverete tra i miti rock americani. A CanevaWorld c’è anche il parco acquatico Aquaparadise: qui vi sembrerà di essere su un atollo caraibico fatto di palme, spiagge, cascate, giochi d’acqua e rocce. Rapide da superare con il gommone, scivoli adrenalinici, fiumi sotterranei e piscina con onde divertiranno i più intrepidi.
Scivoli e piscine in abbondanza ci sono anche al parco acquatico Pico Verde a Custoza e al Cavour, a Valeggio sul Mincio, quest’ultimo famoso per la sua “Paradise Island”, sabbia bianchissima e acqua cristallina come ai Tropici.
Mette a prova chi soffre di vertigini il Jungle Adventure Park, il parco avventura di San Zeno di Montagna. A più di tre metri da terra ci si avventura tra liane e ponti tibetani: ma non preoccupatevi, ci sono percorsi di vari gradi e un baby park per i bimbi dai 3 ai 6 anni.
Sul Lago di Garda si può provare anche l’emozione di trovarsi faccia a faccia con un ippopotamo o con una famiglia di leoni spaparanzati al sole. Al Parco Natura Viva di Bussolengo, infatti, si fa un vero safari africano a bordo del proprio mezzo, oltre ad ammirare tantissime specie di animali nel grande parco faunistico.

Le terme

Ulivi sul Garda
Ulivi sul Garda

Dopo una giornata dedicata alla visita delle bellezze di Sirmione, potete dirigervi al centro termale Aquaria per una serata all’insegna del relax. Sarete immersi in acqua calda e avvolti dall’eterea nebbia che sale dalla vasca, una grande piscina d’acqua termale esterna, a ridosso del lago, illuminata splendidamente la sera, che vi ritemprerà e rigenererà. In questo centro del benessere di charme, facente parte del complesso delle terme di Sirmione, potrete inoltre praticare idromassaggi, massaggi e trattamenti di ogni tipo. È dalla fonte della Boiola, a venti metri di profondità, nelle acque del lago, che proviene la preziosa acqua termale di Sirmione che dal 1900 venne sfruttata nel suo primo centro termale.
A Colà di Lazise si trova un altro centro del benessere: Villa Cedri. Qui vi potrete immergere in laghetti di acqua calda e grotte termali, posti in un parco secolare, un altro luogo perfetto per rilassarsi.

Non solo wind surf a Riva del Garda

Riva del Garda, in terra trentina, è la perla per gli sport d’acqua. Infatti, tra tutti i paesi della riviera gardesana, quelli del Garda trentino sono battuti da un vento che soffia con maggior intensità e costanza. L’Ora, proveniente da sud, è il vento più famoso, conosciuto da surfisti e velisti di tutto il mondo che si trovano sulle spiagge di Riva e di Torbole per divertirsi.
Qui si trovano tantissimi centri vela, circoli surf e scuole di altissimo livello, e sempre qui si svolgono importanti eventi internazionali come il Garda Trentino Eurolymp, la prima tappa dell’Eurosaf Champions Sailing Cup che richiama l’eccellenza della vela olimpica a maggio o il Campionato del Mondo B14 di vela a giugno.
Per gli amanti delle novità si può sperimentare il kite surf, uno sport divertentissimo che permette di “surfare” con una tavola da snowboard sulle acque del lago trascinati da una specie di “aquilone”: con questi venti si raggiungono delle velocità pazzesche e si possono fare incredibili acrobazie in aria.
A circa 20 chilometri da Riva, nella Valle di Ledro, potrete provare l’emozione di discendere a piedi il torrente Palvico, con calate in corda doppia, toboga e tuffi. È il canyoning, uno sport adrenalinico praticabile da tutti: basta scegliere il percorso più adatto ed essere accompagnati da una guida esperta.

Quale campeggio?

Non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Il sito www.campinglagodigarda.it è la piattaforma perfetta per scegliere tra quattro campeggi in provincia di Trento, nove campeggi sulla sponda bresciana e otto sulla sponda veronese.

Sul sito www.lagodigardacamping.com sono segnalate 14 realtà turistiche della sponda Veronese, campeggi e villaggi che dal 2011 hanno deciso di unire le forze come protagonisti nella promozione del Lago.

Di seguito alcuni indirizzi di campeggi tra i più popolari.

S. Felice del Benaco (BS)
Campeggio Europa Silvella (parte bassa del lago)
Via Silvella 10 – Tel. 036 5651095 – www.europasilvella.it

Desenzano del Garda (BS)
Camping Village San Francesco, strada Vicinale San Francesco
Tel. 030 9110245 – www.campingsanfrancesco.com

Sirmione (BS)
The Garda Village, via Coorti Romane, Loc. Colombare
Tel. 030 9904552 – www.gardavillage.it

Lazise (VR)
Campeggio Amico di Lazise, strada del Roccolo 8, Loc. Fossalta
Tel. 045 6490146 – www.campingamicidilazise.it

Campeggio Du Parc, via Gardesana 110
Tel. 045 7580127 – www.campingduparc.com – GPS 45.501276 – 10.736726

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Digita il tuo nome qui